Stand-up Comedy Night: Bisi, Fumo, Zappia

Ivano Bisi, Giorgia Fumo, Salvatore Zappia

19

February
19 Febbraio 2020 10:00 pm - 11:45 pm

Tremate, la stand-up comedy torna a Pontedera.
Mercoledì 19 scendono in campo Bisi, Fumo e Zappia.
Voleranno battute ad altezza uomo, preparate i guantoni.

IVANO BISI
Ivano Bisi nasce a Pisa 40 anni or sono, madre nissena, padre Emiliano, questi i nomi dei religiosi che l’hanno trovato avvolto in una coperta nel campetto della parrocchia. Subito chiamato ivano, che in ebraico significa: Dio ha avuto misericordiahahahah, perché: bambini, fermi, non è una palla, era troppo lungo. Intorno ai 12 anni lascia il convento di suore che l’ospitava perché testuale: “La vita mondana non fa per me, ho bisogno di spiritualità”, e si unisce a una gang di strada. A 15 anni consegue brillantemente l’esame di quinta elementare con una tesi titolata: La sofferenza di essere tifosi del Pisa. A vent’anni si fidanza per lungo tempo con una ragazza che ancora oggi risulta tra le persone scomparse. A 24 Inizia la sua attività teatrale in un contesto consono alle sue peculiarità: un bordello clandestino, che poi diventerà anche la sua residenza. Scopre internet grazie a youporn e a 34 anni, deluso dalla categoria nuru massage comincia a scrivere su facebook le sue oscenità. Collabora con diversi collettivi di satira (anche quelli che fanno ridere) e amministra una pagina di cui è creatore denominata Cinemaniaco (non andateci). Muore all’età di 35 anni, solo che non gliel’hanno ancora detto.

GIORGIA FUMO
Giorgia Fumo è improvvisatrice teatrale, stand-up comedian e influencer presso Me Stesso. Ha aperto gli show di Edoardo Ferrario e FIlippo Giardina al Pisa Comedy Festival 2019.
Si è esibita a Pisa, Firenze, Roma e Berlino.
Su @speechmascarpone_cartoons fornisce interessanti consigli per svoltare.

SALVATORE ZAPPIA
Salvatore Zappia nasce nel 1985 da padre calabrese e madre italiana.
Intorno ai 5 anni si avvicina di colpo alla scrittura, che non se lo aspettava e si allontana spaventata.
Compone le prime poesie in occasione del compleanno dei parenti più stretti e, vedendo il buon esito, inizia a scrivere anche filastrocche, canzoni, racconti, drammaturgie, haiku, biglietti dei Baci Perugina, vangeli, e qualsiasi altro prodotto letterario possa servire per evitare di sborsare la quota regalo.
Da sempre appassionato di teatro, decide di approcciarsi alla stand-up comedy quando scopre che c’è gente in grado di ascoltare le sue battute anche da sobria.
Dal 2017 scrive pezzi su varie tematiche, dalla fede ai social network alle relazioni fra uomo e donna, lasciando che su tutti i suoi monologhi aleggi sempre un’unica e inconfondibile domanda: perché non va a lavorare?

MERCOLEDI’ 19 FEBBRAIO
Start h22
Ingresso Libero